English | Italiano | 中文 | Pусский | Français | Deutsch | Español
Favoreggiamento immigrazione clandestina: sanzioni e pene

La disciplina che regolamenta il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina è contenuta nell’art. 12 T.U. 286/98 e distingue:

Le ipotesi semplici, tipizzate da “atti diretti a promuovere, dirigere, organizzare, finanziare o effettuare il trasporto di stranieri nel territorio dello Stato ovvero compie altri atti diretti a procurarne illegalmente l'ingresso nel territorio dello Stato, ovvero di altro Stato del quale la persona non è cittadina o non ha titolo di residenza permanente”. Punite con la reclusione fino a cinque anni ed una multa di 15.000 euro per ogni persona favorita.

Le ipotesi aggravate, di cui al comma 3 dell’art.12, individuate nell’aver commesso il fatto:

a) per agevolare l’ingresso di cinque o più persone;

b) la persona trasportata è stata esposta a pericolo per la sua vita o per la sua incolumità al fine di procurarne l'ingresso o la permanenza illegale;

c) la persona trasportata è stata sottoposta a trattamento inumano o degradante al fine di procurarne l'ingresso o la permanenza illegale;

d) il fatto è commesso da tre o più persone in concorso tra loro o utilizzando servizi internazionali di trasporto ovvero documenti contraffatti o alterati o comunque illegalmente ottenuti;

e) gli autori del fatto hanno la disponibilità di armi o materie esplodenti.

La pena prevista è della reclusione da 5 a 15 anni e la multa di €15.000,00, per singola persona.

Ai commi 3-bis, 3-ter, 3-quater e 3-quinquies dello stesso articolo, invece, sono contemplate le circostanze aggravanti ad effetto speciale, la cui variazione penale è determinata in modo indipendente dalla sanzione edittale di base.

Favoreggiamento immigrazione clandestina: il reato 

Il soggetto attivo del delitto di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina può essere chiunque, in quanto reato comune.

L’oggetto, invece, è dato dall’attività volta a favorire l’ingresso dello straniero nel territorio dello Stato, a spregio delle norme contenute nel testo unico sull’immigrazione.

La struttura è:

- di mera condotta a forma libera, stante il fatto che non necessita di alcun verificarsi di un evento particolare, bensì è sufficiente il porsi di un’attività diretta ad agevolare l’arrivo dello straniero;

- di pericolo, in quanto per la punibilità non è necessario che si verifichi in concreto alcun danno;

- a consumazione anticipata, che non consente la configurazione del tentativo;

- reato istantaneo. Da ciò deriva che non hanno connotazioni di illeciti penali gli atti posteriori, al di fuori dell’attività di favoreggiamento strettamente intesa, come ad esempio il trasporto dei clandestini verso altri Stati.

Dal punto di vista soggettivo è richiesto il dolo, inteso quale coscienza e volontà di commettere atti di agevolazione dell’ingresso.

Favoreggiamento immigrazione clandestina per stato di necessità: è comunque un reato? 

Le attività di soccorso ed assistenza umanitaria prestate in Italia, nei confronti degli stranieri in condizioni di bisogno comunque presenti nel territorio dello Stato, non configurano reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

La condotta dei soccorritori è da intendersi dunque scriminata, ex art. 54 del codice penale, in quanto operata in ossequio alle leggi del mare ed alla luce di uno stato di necessità.

Favoreggiamento immigrazione clandestina: ecco come possiamo aiutarti 

Lo studio legale Arnone&Sicomo ha al suo interno un team di avvocati specializzati in diritto penale ed in diritto dell’immigrazione.

Offriamo assistenza in tutti i Tribunali italiani e ci occupiamo di seguire scrupolosamente tutte le fasi del procedimento penale italiano, in ogni grado di giudizio, anche in Cassazione.

Ci rendiamo conto di quanto sia veramente gravoso per uno straniero ritrovarsi detenuto in un Paese estero ed è per questo che gli avvocati del dipartimento di diritto penale cercano di fare il possibile affinché il detenuto possa comunque intrattenere i rapporti con la famiglia d’origine.

Sei stato arrestato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina? Contattaci, clicca qui.

PALERMO | MILANO | ROMA | NAPOLI | CATANIA | CUNEO | VENEZIA | TRENTO | LONDRA | BARCELLONA | LUSSEMBURGO | ISTANBUL | BRUXELLES | MADRID