English | Italiano | 中文 | Pусский | Français | Deutsch | Español
Corona Virus, evita sanzioni: scarica la nuova autocertificazione [23 marzo 2020]

Alcune indicazioni utili per muoverti in regola

Dal 23 marzo 2020 è disponibile on line il nuovo modello di autocertificazione in caso di spostamenti, con cui l'interessato, oltre a dichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020, che dispone un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus " COVID-19 ", dichiara di sapere che è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute, secondo quando disposto dal D.P.C.M. 22 marzo 2020.

Quali sono le novità della nuova autocertificazione?

  1. Il cittadino dovrà, tramite l'autocertificazione, affermare di non essere risultato positivo al Corona virus, in quanto l'art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 vieta l'uscire totalmente dalla propria abitazione o dimora, nonchè di essere a conoscenza di non potersi trasferire o spostare, né con mezzi di trasporto pubblici nè privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trova, secondo quando disposto dal D.P.C.M. 22 marzo 2020.

  2. L'operatore di polizia deve controfirmare l'autocerficazione, evitando al cittadino di dover allegare all'autocertificazione il proprio documento di identità.

Quando è necessaria l'autocertificazione?

È opportuno avere sempre sempre con sé l'autocertificazione. Bisognerà averne una copia non solo se ci si sposta in auto, ma anche se siamo a piedi.

Posso utilizzare degli applicativi web?

Per non andare in contrasto con le prescrizioni vigenti, l'autodichiarazione potrà essere utilizzata solo in formato cartaceo ed è vietato l'utilizzo di applicativi web.
Si sottolinea, inoltre, che l'utilizzo di questi sistemi digitali spesso non assicura all'utilizzatore una protezione totale dei suoi dati secondo quanto stabilito dal Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (c.d. GDPR).

Dove posso scaricare il nuovo modulo di autocertificazione?

Il Ministero dell’Interno ha fornito un modulo di autocertificazione da esibire in caso di controlli.

Per scaricare il modulo clicca qui

[aggiornato al 23.03.2020 ore 22.20]

Cosa rischio in caso di controllo con esito negativo?

In caso di controllo, se l’autocertificazione che giustifica lo spostamento non avrà un valido riscontro, il cittadino rischia una denuncia da parte degli organi di polizia alla Procura della Repubblica che potrà tramutarsi in una pena:

  • fino a 12 anni di carcere, se si viola consapevolmente la quarantena, perché, ad esempio, risultati positivi al corona virus (possibile reato di epidemia colposa, disciplinato dall'articolo 438 del Codice penale, oppure incorrere nell'ipotesi degli articoli 448 e 452 c.p.); o
  • nell'arresto fino a 3 mesi ed una ammenda fino a € 206,00 in base all'articolo 650 del Codice penale
Se hai intenzione di saperne di più sul DPCM contattaci  scrivici su WhatsApp  Immagine copertina creata da asierromero - it.freepik.com
PALERMO | MILANO | ROMA | NAPOLI | CATANIA | CUNEO | VENEZIA | TRENTO | LONDRA | BARCELLONA | LUSSEMBURGO | ISTANBUL | BRUXELLES | MADRID