Criptovalute e Blockchain in Lussemburgo: come investire in sicurezza

Criptovalute e Blockchain in Lussemburgo: come stanno cambiando il mondo del commercio internazionale? 

Criptovalute e blockchain in Lussemburgo hanno portato numerose novità che troverai qui di seguito. Oggi però procediamo con una breve panoramica su come ogni criptovaluta e blockchain hanno cambiato il commercio.

La blockchain, con la sua storia pluridecennale, ha acquistato notorietà solo nel 2009.

Con il significato di catena di blocchi, la blockchain rappresenta uno dei segreti del successo e del valore dei Bitcoin.

Nel dettaglio, trattasi di un registro pubblico nel quale vengono archiviati in modo sicuro, verificabile e permanente transazioni che avvengono tra due utenti appartenenti ad una stessa rete.

I dati relativi agli scambi sono salvati all’interno di blocchi crittografici, collegati in maniera gerarchica l’uno all’altro.

In questo modo si viene a creare un’infinita catena di blocchi di dati utilizzati per risalire e verificare tutte le transazioni.

Da qui la sua funzione principale, ovvero quella di certificare le transazioni economiche tra persone. Un libro mastro condiviso, che registra i pagamenti effettuati in criptovalute e che oggi è in grado di certificare anche lo scambio di titoli ed azioni.

Succintamente, le caratteristiche della tecnologia blockchain possono essere così individuate:

- immutabilità del registro;

- tracciabilità delle transazioni;

- alto livello di sicurezza basato su tecniche crittografiche. Ciascuna transazione è verificata e sincronizzata con ogni nodo affiliato con la blockchain prima di essere scritta

nel sistema, il che la rende sia trasparente sia difficile da frodare. Finché non è verificata, la transazione successiva non può andare avanti.

Per quanto concerne, invece, le criptovalute (cripto-valuta), possono definirsi come la rappresentazione di una valuta “nascosta”, o meglio visibile ed utilizzabile solo conoscendo un determinato codice informatico. Dunque inesistente in forma fisica in quanto si genera e si scambia esclusivamente per via telematica.

La criptovaluta più nota è il bitcoin.

Può essere scambiata in modalità peer-to-peer, ovvero mediante due dispositivi, senza necessità di intermediari, per acquistare beni e servizi, come una normale moneta a corso legale.

I sistemi di pagamento in formato digitale stanno diventando sempre più onnipresenti, in virtù delle esigenze quotidiane. Il rischio che si incorre è la distruzione dei servizi finanziari tradizionali, per lasciare spazio a nuove strade per lo scambio monetario virtuale in tutto il mondo. Ma, in fondo, questo è il progresso.

Criptovalute e Blockchain in Lussemburgo: la nuova legge 2019 e 2020 

In materia di criptovalute e blockchain in Lussemburgo è interessante rilevare che il Granducato ha approvato la proposta di legge n. 7363 diretta ad agevolare l'utilizzo della tecnologia blockchain nel settore dei servizi finanziari.

Dal 5 marzo 2019 è in vigore in Lussemburgo una legge sull’utilizzo delle nuove tecnologie per la circolazione e il possesso di strumenti finanziari. Il Lussemburgo segna una tappa fondamentale per l’utilizzo delle nuove tecnologie, e in particolare della blockchain, ai fini della detenzione e della circolazione di strumenti finanziari.

La nuova normativa, basandosi sul principio della neutralità della tecnologia, riconosce espressamente la possibilità di utilizzare meccanismi pubblici di registrazione elettronica, come la blockchain, per la detenzione dematerializzata e la circolazione di strumenti finanziari, offrendo in questo modo maggiore trasparenza e garantendo certezze ai partecipanti al mercato finanziario.

Il Lussemburgo, con questo intervento legislativo, diventa il primo Stato dell’Unione Europea ad avere una normativa specifica in merito, rafforzando così la sua posizione privilegiata di player nel settore delle fintech a livello globale. Grazie a questa legge, dal 2020 il Lussemburgo potrà garantire ai propri investitori uno dei sistemi finanziari più avanzati tecnologicamente e sicuri al mondo, consentendo loro di operare sui mercati finanziari mondiali nel modo più efficiente ed in piena sicurezza.

Criptovalute e Blockchain in Lussemburgo: quali sono i settori che ne possono beneficiare? 

Per comprendere il funzionamento della blockchain è utile citare due termini:

- nodi della blockchain;

- miner.

I nodi della blockchain sono i computer della rete che hanno scaricato la blockchain nella loro memoria. Diversamente, i miner sono coloro che effettuano il controllo delle transazioni grazie a computer molto potenti ed a un protocollo di validazione piuttosto complesso.

All’atto pratico, nel caso della criptovaluta, ogni blocco della blockchain ha un numero di transazioni connesso a un altro mediante una rete punto a punto (peer to peer), collegata a un protocollo di convalida per ogni nuovo blocco che si va ad aggiungere alla catena.

Ogni computer connesso alla rete riceve una copia della blockchain, scaricata in modalità automatica.

Le transazioni non vengono registrate singolarmente ma in blocchi, uno ogni 10 minuti.

Ogni blocco contiene un puntatore che lo collega al blocco precedente e condivide il registro di tutte le informazioni che sono state validate dal sistema.

I diversi campi ove trova applicazione la blockchain sono:

- Diritto d’autore;

- Registrazione brevetti;

- Sicurezza farmaci;

- Finance;

- Supply Chain;

- Energia;

- Settore immobiliare;

- Salute.

Se vuoi saperne di più sul regolamento italiano per le criptomonete, clicca qui

Criptovalute e Blockchain in Lussemburgo? Ecco come possiamo aiutarti: 

Vuoi più informazioni sulle criptovalute e blockchain in Lussemburgo?

Lo studio Arnone&Sicomo, con sede in Lussemburgo, aiuta le aziende e società italiane o straniere a costituire fondi di investimento di diritto lussemburghese che vogliano investire in criptovalute e tecnologia blockchain.

Non ci sono dubbi infatti che la Blockchain è chiamata a svolgere un ruolo sempre più importante a livello di Government aziendale e societario, nonché di rinnovamento delle Pubbliche Amministrazioni.

I dubbi, sono sul “Come” la Blockchain possa esprimere tutto il suo potenziale al fine di consentire l’espansione di grandi aziende che decidano di investirvi. Ecco dunque che gli avvocati dello studio legale Arnone&Sicomo offrono supporto per valutare unitamente al cliente tutti gli aspetti sottesi alla costituzione di un fondo basato sulla tecnologia blockchain o criptovalute. Eseguiamo preliminarmente studi di fattibilità sui progetti che ci vengono presentati dal cliente, al fine di assicurarci che lo stesso venga realizzato nei tempi e con le modalità meglio desiderate dal cliente stesso.

Desideri assistenza sulla costituzione di un fondo basato su tecnologia blockchain o criptovalute in Lussemburgo? Contattaci, clicca qui.

PALERMO | MILANO | ROMA | NAPOLI | CATANIA | CUNEO | VENEZIA | TRENTO | LONDRA | BARCELLONA | LUSSEMBURGO | ISTANBUL | BRUXELLES